Ricette liguri: il brandacujun

Lo stoccafisso “brandacujun” è una ricetta tipica della cucina del ponente ligure.

Due sono le versioni circa le origini del nome: la prima narra che la nascita del Brandacujun sia legata all’abitudine dei marinai ponentini di conservare sempre a bordo un po’ di patate e di stoccafisso, ingredienti veloci da cucinare tra una traversata e l’altra. Il nome deriverebbe dal fatto che la “brandatura” fosse eseguita dal “cujun” del gruppo, cioè il meno sveglio al quale non poteva essere affidato altro compito.

La seconda versione racconta che il nome deriva dal curioso metodo di preparazione del piatto, la casseruola in cui si prepara lo stoccafisso, infatti, deve essere “brandata” cioè scossa con vigore affinché gli ingredienti si mescolino e si disfino senza spappolarsi.

Ingredienti:

  • 700 g di stoccafisso già ammollato
  • 400 g di patate
  • prezzemolo
  • aglio di Vessalico
  • sale q.b.
  • olio Extra Vergine Di Oliva DOP Riviera Ligure Riviera Dei Fiori
  • pepe nero
  • limone

Sbucciate le patate, lavatele e mettetele in una pentola capiente con coperchio. Lavate, private della pelle e diliscate lo stoccafisso, tagliatelo in tre pezzi e mettetelo nella pentola con le patate. Coprite il tutto con acqua fredda, mettete la pentola sul fuoco e fate cuocere per circa un’ora finchè le patate non saranno sfaldate. 

Scolate le patate e lo stoccafisso, sbucciate gli spicchi di aglio e privateli dell’anima interna. Lavate il prezzemolo, asciugatelo e tritatelo finemente insieme all’aglio. 

Mettete nuovamente lo stoccafisso e le patate all’interno della pentola, aggiungete il trito di aglio e prezzemolo, un bicchiere di olio extra vergine di oliva e portate sul fuoco. Rimestate bene al fine di far amalgamare il tutto unendo, se necessario, ulteriore olio e una spruzzata di limone.

Spegnete il fuoco, coprite la pentola, impugnate i manici e scuotete energicamente fino a che gli ingredienti non saranno ben amalgamati.

Insaporite con una spruzzata di pepe nero, servite con crostini o polente fritta.

In alcune varianti vengono aggiunti pinoli e olive taggiasche.

In abbinamento il Riviera Ligure di Ponente Doc Pigato perfetto per il suo bouquet ampio e profumato e la sua sapidità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...