La pesca di Volpedo

La pesca di Volpedo Dop è una pesca deliziosa, di media grandezza, dal profumo intenso e delicato e dalla polpa gustosa e dolce, la cui commercializzazione avviene in modo rapido senza utilizzo della catena del freddo, così da giungere in pochi giorni al consumatore.

La pesca di Volpedo

La zona di produzione comprende il comune di Volpedo–Monleale ed i comuni limitrofi della Bassa Val Grue e Val Curone (Alessandria).

La frutticoltura nella zona di Volpedo risale a molte decine di anni fa pensate che le testimonianze dei primi impianti di pesco a Volpedo e dintorni risalgono al 1914, anno in cui la fillossera dilaniò i vigneti della zona.

Questa pesca viene utilizzata spesso dai produttori per preparare ottime marmellate, io ho realizzato tre dessert sfiziosissimi e veloci perfetti per una cena dell’ultimo minuto.

Pesche di Volpedo ripiene

  • 5 pesche di Volpedo
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 25 g di burro
  • una decina di amaretti
  • un tuorlo d’uovo
  • una bustina di vanillina

Lavate le pesche e asciugatele bene, apritele a metà e lasciatene una da parte, eliminate il nocciolo e togliete con un cucchiaino un pò di polpa da ciascun frutto. Mettete la polpa in un contenitore e e aggiungete la pesca che avevate messo da parte pelata e snocciolata, schiacciate il tutto sino ad ottenere un composto omogeneo.

Unite lo zucchero, il tuorlo, il burro sciolto, la bustina di vanillina e gli amaretti sbriciolati, mescolate bene e riempite le pesche con una dose abbondante del composto.

Adagiate le pesche su una teglia rivestita di carta da forno e infornate a 160° per una mezz’ora. Potete servire le pesche sia calde che fredde completando con un giro di panna fresca.

Pesche di Volpedo flambè

Ingredienti:

  • 4 pesche
  • brandy
  • 150 g di zucchero
  • 1/2 lt di acqua
  • un pizzico di vaniglia in polvere

Fate sciogliere in una casseruola, a fuoco moderato lo zucchero con l’acqua: portate a lenta ebollizione e lasciate cuocere per una decina di minuti aggiungendo alla fine la vaniglia.

Lavate e asciugate le pesche e disponetele in un tegame con lo sciroppo, ftael cuocere a fuoco lento per 5 minuti.

Lasciate raffreddare e tagliatele a metà, eliminate il nocciolo e la buccia e disponetele ognuna in una coppetta. Se lo sciroppo non fosse abbastanza denso fatelo cuocere qualche minuto in più, fatelo raffreddare a versatelo sulle pesche. Fate scaldare il brandy in una casseruola, versatelo sulla pesche e fiammeggiate al momento di servire. L’effetto wow è assicurato.

Pesche alla crema

  • 4 pesche
  • succo di limone o lime
  • 8 ciliegine candite
  • 4 tuorli d’uovo
  • 100 g di zucchero
  • 40 g di farina
  • un pizzico di sale
  • 1/2 di latte
  • 2 scorzette di limone bio oppure una bustina di vanillina

immergete le pesche in acqua bollente pe qualche minuto, poi sbucciatele dividetele a metà togliete i noccioli e togliete un pò di polpa che triterete e metterete da parte (con qualche goccia di limone per non farla annerire).

Scaldate il latte e profumatelo con la scorzetta di limone (o la bustina di vanillina).

In una ciotola battete i tuorli d’uovo con lo zucchero per circa 10 minuti poi unite la farina, il sale e il latte caldo.

Fate cuocere la crema a fuoco moderato sempre mescolando finchè non sarà densa, lasciatela bollire per qualche minuto versatela in una terrina e lasciatela raffreddare.

Riempite le pesche con la crema pasticcera, copritela con la polpa tritata mescolata con il succo del limone (o se preferite con un liquore) e al centro mettete le ciliegie candite. Mettete in frigo e servite dopo una mezz’ora circa.

La zona di Volpedo nell’Alessandrino è territorio di ottimi vini tra cui il Timorasso e la Barbera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...