“Genova, storia e tradizioni”

PIAZZA CARICAMENTO E SOTTORIPA

Se chiudo gli occhi ricordo ancora l’odore e  le voci che sentivo quando con mio papà, andavo a fare un giro nei “vicoli” per comprare la frutta secca da Armanino o il pesce in Sottoripa.

Di solito  passavamo  per via San Luca, un tripudio di colori e di negozi di tutti i generi. C’era il negozio “delle radio” dove mio papà comprava tutti i piccoli elettrodomestici e poi l’oreficeria “Donatella” -la Signora Donatella era una bella signora bionda con un sorriso dolcissimo – andavo lì con papà ad acquistare i regali per la mamma oppure per mia sorella. Armanino ancora oggi, è un punto di riferimento per noi genovesi, un richiamo irresistibile per i golosi… frutta secca, mostarde, cioccolate e marmellata ma anche e soprattutto per le spezie che qui arrivavano da ogni parte del mondo.

Sottoripa con i suoi portici,  tra i più antichi d’Italia che si  allineano  sulla piazza Caricamento e lungo Via Gramsci, furono costruiti  tra il 1125 e il 1133 per volere dei Consoli Genovesi.  

Popolati da alberghi, ristoranti, friggitorie e negozi di ogni tipo, erano il fulcro della vita commerciale della città.

Negli scritti che ho consultato ho trovato alcuni Ristoranti i cui nomi ricorrono spesso

il Ristorante San Giorgio che  era un modesto locale con camere affittate di volta in volta  a marittimi  e commercianti famoso soprattutto per la cucina ed  in particolare per i carciofi alla Cristoforo Colombo, la cui ricetta purtroppo non è mai stata trovata anche se, leggenda vuole, che sia stata ceduta ad un cuoco famoso;.

lla trattoria “A Scià Carlotta” famosaper la sua torta pasqualina  e per le lattughe ripiene in brodo.

La trattoria del “Dria” e la trattoria della Pina famosi per i fritti di pesce.

Tra gli alberghi i più conisciuti erano: il famoso  hotel Smith che ospitava un folto numero di inglesi i quali venivano attirati dalla stimolante vista sul Porto – con il traffico tipico di una operosa e vivace città di mare -. 

Di storia un po’ più  recente la friggitoria Carega con il baccalà fritto e le panissette.

La  piazza Caricamento, che si apre davanti a Sottoripa, (già Piazza Banco San Giorgio),  arrivò molto tempo dopo rispetto alla costruzione dei portici  e più precisamente, quando l’area  divenne stazione terminale del prolungamento ferroviario della Torino Genova (attorno al 1850) e quindi punto di carico e scarico delle merci.

Nella piazza si affaccia Palazzo San Giorgio (già palazzo delle Compere), sede del primo Istituto Finanziario al mondo (“ripulito” da tutti gli ori e i denari con l’avvento di Napoleone al potere e successivamente sciolto).  

 Il Palazzo nella metà del 1300 fu sede della Dogana e  attualmente ospita la sede dell’Autorità di Sistema Portuale del mar Ligure Occidentale.

Ma Palazzo San Giorgio  ospita anche alcune importanti collezioni di dipinti e numerose collezioni numismatiche e  si può visitare previa prenotazione.

Infine, per deliziare il Vostro palato, Vi lascio con la ricetta dei mitici “frisceu”

La dose è per 4 persone:

600 gr di farina, 25 gr di lievito di birra, 2 uova, 4 dl. di acqua tiepida, foglie verdi di lattuga, foglie di borragini o altra insalata verde,  cipolline, olio EVO, sale.

Ponete in una terrina il lievito e stemperatelo con un po’ di acqua tiepida, unite le uova e via via la farina e l’acqua rimasta; salate e amalgamate bene facendo attenzione che non si formino grumi.

Dividete il composto in tre ciotole e incorporare in ognuna una qualità diversa di verdura, farle incorporare bene all’impasto e quindi mettere in luogo caldo a lievitare.

Quando l’impasto sarà lievitato (due volte l’impasto iniziale), mettete a scaldare abbondante olio in una padella a bordi alti. Quando l’olio sarà sufficientemente caldo mettete delle cucchiaiate di impasto finchè non sarà bello dorato. Salare e servire all’istante.

Accompagnate con un buon bicchiere di Bianchetta ! Sarà un ottimo aperitivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...