Crostata di fragole

Quando ci apprestiamo a realizzare una ricetta che contempla l’uso della farina, il primo dubbio è quale tipo utilizzare per la nostra preparazione. In questo caso per la pasta frolla si devono usare farine con un indice di forza (W) inferiore a 170 che assorbono una quantità di acqua non superiore al 50% del loro peso, hanno una bassa azione lievitante e poca propensione a sviluppare il glutine.

Questa ricetta prevede ingredienti senza lattosio.

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 300 g di farina ‘0
  • 120 g di burro s/lattosio
  • 150 g di zucchero di canna
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo d’uovo
  • scorza di limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale

Fate la classica fontana di farina sulla spianatoia e aggiungete il burro freddo da frigo tagliato a pezzetti, amalgamatelo alla farina con la punta delle dita cercando di non farlo scaldare troppo, quindi aggiungete lo zucchero, le uova e impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Avvolgete la pasta frolla con della pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti.

Passato il tempo di riposo, riprendete la frolla, stendetela su un piano di lavoro leggermente infarinato e rivestiteci fondo e bordi di uno stampo per crostate imburrato (potete anche utilizzare la carta forno).
Bucherellate il fondo, quindi cuocete per circa 15-20 minuti a 180°C in forno ventilato già caldo. I tempi di cottura variano a seconda dello spessore della pasta frolla. Lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate la crema.

Ingredienti per la crema al mascarpone

  • 2 uova
  • 50 g di zucchero
  • 250 g di mascarpone senza lattosio
  • bacche di cannella

Separate i tuorli dagli albumi, (ricordate che le uova devono essere freschissime!). In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero in modo da ottenere un composto omogeneo, unite il mascarpone lavorandolo con la forchetta e in ultimo aggiungete gli albumi che avrete precedentemente montato a neve incorporandoli molto dolcemente. Unite al composto la cannella.

Prendete lo stampo con la pasta frolla che nel frattempo si sarà raffreddato e spennellatelo con della marmellata di amarene, distribuite la crema al mascarpone e decorate con le fragole.

Lasciate la torta in frigo per almeno due ore.

Pensate che la crostata è considerata il dolce più antico della pasticceria italiana e uno dei più amati e apprezzati.

Io l’ho abbinata ad un moscato Fior d’arancio dei Colli Euganei dolce ma non troppo, con una buona acidità che ne esalta la freschezza: un accostamento che trovo ben equilibrato.

Potete conservare la torta ben coperta dalla pellicola in frigorifero per tre/quattro giorni.

Ricordate che: aggiungendo più burro si avrà una maggiore friabilità e aggiungendo più zucchero più croccantezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: